brindisi con Lina_1
GRAZIE DEI FIOR - 1_1
GRAZIE DEI FIOR - 2_1
image002_1
Lina a Venezia-2009_1
Lina, Centro di Attorchi_1
Lina-festa del teatro-2009_1
marte_1
Merano_1
scansione_1
01/10 
start stop bwd fwd


I SALUTI DEGLI ATTORCHI

 

C'e' stato un giorno di sole, di festa , di colori e di sorrisi. E c'e' stato un giorno di tempesta, di silenzio, di nero e di dolore. E la vicinanza di questi giorni ti fa perdere l'Est, non riconosci l'ovest, non distingui la realta' di un minuto prima dalla realta' di un minuto dopo. Non ti resta il tempo di ricordare , la gioia di complimentarti per aver fatto un buon lavoro, per aver vissuto una bella cosa. Non hai le parole e se le hai non sai dove gettarle. Hai voglia di cercare gli altri per trovare l'insieme, ma ti rendi conto subito che l'insieme che era non sara' piu'. Ciao Lina , piccola grande attrice felliniana, aver lavorato con te deve essere stato bello se non riesco a ricordarti senza un sorriso sul volto. Probabilmente , con te, la commedia della vita era piu' divertente della commedia di teatro. O forse non riuscivamo a vederne la differenza.

Fai un buon viaggio. A presto.

Il Cristiano ha due lenti su gli occhi dell'intelligenza, che gli permettono di vedere piu' in la'. (Anonimo)

Ciao, Geppe.

- - -

Cara Lina, In questi giorni tutti ti abbiamo ricordata come amica, madre, figlia, sorella... noi vogliamo ricordarti non solo così, ma anche come attrice, perché è quello che ti ha legata a noi per sempre. Cinque anni fa, iniziando a muovere i primi passi sul palcoscenico dicevi sempre: no so mia bona, ma valà sa vuto che fassa, me mbarasso... anno dopo anno sei esplosa, ci ha travolti, tutti, l’unica che riusciva a risolvere qualunque situazione con una battuta di spirito. Oggi, a 6 anni di distanza, dovevamo addirittura frenarti sul palco, non ti si teneva più: hai trovato il coraggio che dicevi di non avere... improvvisavi quando non ricordavi le battute, con risultati a volte davvero comici per chi era in scena con te. Adesso hai fatto il colpo di scena e hai lasciato noi ad improvvisare una vita senza te, senza prove e senza copione. Cara Lina ci mancherai. Ci mancherà la tua generosità infinita, il tuo “Si, io ci sono”, qualunque cosa ti si chiedesse. Ci mancherà la tua umanità, la tua ironia e il sorriso schietto e sincero, il tuo saper ascoltare tutti e la tua capacità di godere appieno dei lati belli della vita. Ci mancherà parlare con te, ridere, scherzare... ma di una cosa siamo sicuri: che non ci lascerai mai soli, che sarai sempre vicina ai tuoi cari, ai tuoi amici e ai tuoi Attorchi, pronta a sostenerci e a tifare per noi. E dopo tutta la tua esperienza teatrale, non potevi che scegliere un’uscita di scena da vera diva, un vero “colpo di teatro” così generoso da regalare speranze di vita. Gli applausi non sono adatti a qualsiasi luogo e a qualsiasi situazione, ma ci sono momenti in cui sono indispensabili. Ciao Lina, noi vogliamo ringraziarti di cuore per aver condiviso con noi il palcoscenico del teatro e della vita, stringerci intorno a te e salutarti da Attorchi come alla chiusura di uno spettacolo. Allora si abbassino le luci, si cali il sipario, e un ultimo applauso del pubblico ti accompagni sul palcoscenico più importante.

Roberta

- - -

Cara Lina, sei sempre stata una brava attrice: precisa e puntuale nell’imparare la tua parte e nel calarti in essa, ma soprattutto nel renderla più tua, prova dopo prova, replica dopo replica, improvvisando quando la memoria ti tradiva o aggiungendo particolari che rendevano il tuo personaggio più unico, più speciale, più tuo. Anche questa volta ci hai voluto stupire; anzi, con un colpo di genio degno di una grande attrice consumata hai deciso di spiazzarci ancora di più, di lasciarci proprio senza parole. Forse stufa di recitare al Camploy o al Puccini di Merano, hai voluto fare il salto di qualità ed andare a calcare i palcoscenici del Buon Dio, tra i suoi angeli e i suoi santi. Noi ti immaginiamo là che arrivi con le bottiglie dell’acqua, con le tue torte buonissime, pronta ad impegnarti ma anche a ridere e a scherzare. A prenderti 5 minuti di pausa per fumarti una sigaretta in santa pace e fare quattro chiacchiere con chi ti segue quatto, quatto; ad ironizzare sul tuo aspetto fisico, ma sempre orgogliosissima del tuo decolleté. CARA Lina ci hai proprio lasciati di stucco e ci mancherai. Ci mancherà la tua presenza, il tuo esserci sempre e comunque e non solo per scaricare il camion o mettere giù le sedie; ci mancherà la tua umanità, la tua sensibilità, la tua ironia, il tuo saper ascoltare e la tua capacità di godere appieno dei lati belli della vita. Ci mancherà parlare con te, ridere, scherzare, il tuo intuito su cose che anche noi non sapevamo; ma di una cosa siamo sicuri: che non ci lascerai mai soli, che sarai sempre vicino ai tuoi amatissimi figli e nipoti, ai tuoi cari, ai tuoi amici e colleghi, ai tuoi Attorchi, pronta a sostenerci e a tifare per noi. Ti vogliamo bene.

Nadia

 


PREGHIERE DEI FEDELI (29 dicembre 2010)

Signore, ti preghiamo per la Chiesa affinchè annunci Cristo come unica speranza del mondo, colui che dona a tutti gli uomini la piena e definitiva vittoria sul peccato e sulla morte. NOI TI PREGHIAMO

Signore, abbiamo da poco celebrato il Tuo Santo Natale perciò ti preghiamo: come San Giuseppe nella grotta volgeva su Te bambino il suo sguardo amorevole di padre, posa il Tuo sulla nostra amica Lina e conservala nel Tuo immenso amore. NOI TI PREGHIAMO

Signore, ti preghiamo per i suoi figli, i suoi familiari e per tutte le persone che le hanno voluto bene. Disponi il nostro cuore all’ascolto della tua Parola, e fa che sia per tutti noi luce nelle tenebre, certezza di fede nel dubbio, fonte inesauribile di consolazione e speranza. NOI TI PREGHIAMO

Signore, ti preghiamo per tutti coloro che soffrono per la perdita di una persona cara e ti offriamo le paure, la sofferenza, le lacrime. Trasformale in fiducia, in preghiera, in speranza perché possano credere fortemente che trasformerai la nostra morte in resurrezione. NOI TI PREGHIAMO

Signore Gesù, oggi cala definitivamente il sipario sulla nostra cara amica Lina. Hai voluto per lei una uscita di scena a sorpresa come quei colpi di scena che siamo abituati a vedere a teatro e che lasciano spiazzati e senza parole. Così nei giorni in cui la gioia del Cristo che nasce riempie tutti i cuori, noi non possiamo goderne appieno. Ma proprio in questi giorni in cui celebriamo il Natale del Signore vogliamo pensare alla gloria della Tua Risurrezione confidando che la nostra cara Lina dimora oggi presso di Te, e da Te e in Te riceve la vita eterna. NOI TI PREGHIAMO

Ilenia

 


 

Ciao Lina

 

Possa il cammino venirti incontro,

possa il vento soffiare alle tue spalle,

possa il sole brillare caldo sul tuo volto,

cada dolcemente la pioggia sui tuoi campi e,

fino al nostro prossimo incontro,

Dio ti conservi sulle palme delle sue mani.

(San Patrizio)


 
© 2019 Amici del Teatro Cavaionese - P.IVA 02702970233