Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata. E' possibile far si che il sito non raccolga i dati statistici anonimizzati relativi alla tua navigazione: segui le istruzioni contenute in questo link.

 


| Leggi tutto | Download depliant (piccolo) |

 


 
Saggi ragazzi 2018

TOTO' SAPORE

Gruppo PICCOLI

Al tempo dei Re Borbone, c’è a Napoli un cuoco eccezionale che si chiama Totò Sapore: i suoi piatti sono così deliziosi che il re lo vuole a corte, e nella cucina di Palazzo reale nessuno conta più di lui. Tuttavia succede qualcosa di spiacevole che mette nei pasticci l’innocente Totò. A manovrare il tutto è l’invidia tra sovrani. Poiché il Re di Napoli non vuole cedere il cuoco al Re di Francia, la moglie di quest’ultimo escogita un maligno trucco per farlo imprigionare. Finché un giorno sarà la pizza la chiave che gli aprirà definitivamente la serratura della prigione.


 

LE ASTUZIE DI BERTOLDO

Gruppo MEDI

Bertoldo è il contadino protagonista del testo seicentesco di Giulio Cesare Croce. Il personaggio di Bertoldo trae le sue origini dal modello popolare dell'uomo rozzo, incolto, non nobile, ma dotato di naturale intelligenza e di cervello fino. Egli vuole rivendicare la dignità umana di tutti i contadini, soggetti a millenarie umiliazioni. Siamo alla corte di Verona nel 6° secolo. Un villano entra nelle grazie di Alboino, re dei Longobardi, grazie alle sue risposte pronte argute, piccanti, che spesso colpiscono i vizi del re e della corte, ma è difficile dire che non siano giuste. Perché Bertoldo è uomo saggio, ha l'intelligenza acuta e ama dire la verità. La corte si diverte, tranne la regina che non ama la sincerità di Bertoldo. Così il re alla fine è costretto a condannare a morte il povero villano. Ma Bertoldo, con un'altra trovata di genio si salva.


 

NOVECENTO

Gruppo GRANDI

Questo monologo (per noi trasformato in testo corale) di Baricco narra la singolare storia di Danny Boodman T.D. Lemon Novecento. Ancora neonato, viene abbandonato nel piroscafo Virginian, sul pianoforte della prima classe e viene trovato per caso da Danny Boodman, un marinaio di colore che gli farà da padre fino all'età di otto anni, quando morirà in seguito a una ferita riportata durante una burrasca. Dalla musica, ma più specificamente dal pianoforte, non troverà mai la forza di svezzarsi, non riuscirà mai a superare la paura di amare e di crearsi delle radici, sopraffatto dalla paura di non riuscire a vedere neanche lontanamente una fine nel mondo al di fuori del piroscafo; perciò dedica la sua esistenza a suonare allo scopo di sgravare i cuori dei passeggeri dalla paura dell'immensità dell'oceano.

 


 

data ora commedia luogo
SABATO 7 LUGLIO 2018 21.00 CANTIERE A LUCI ROSSE

CAVAION VERONESE (VR)

DOMENICA 8 LUGLIO 2018 21.00 CANTIERE A LUCI ROSSE

CAVAION VERONESE (VR)

LUNEDI' 16 LUGLIO 2018 21.00 CANTIERE A LUCI ROSSE ZEVIO (VR)
SABATO 21 LUGLIO 2018 21.00 CAMERA A ORE SARCEDO (VI)
VENERDI' 3 AGOSTO 2018 21.00 CAMERA A ORE ISOLA DELLA SCALA (VR)
MARTEDI' 28 AGOSTO 2018 21.00 CANTIERE A LUCI ROSSE SEGA DI CAVAION V. (VR)

Altre date saranno presto disponibili! Restate in contatto!!!

 


 
© 2018 Amici del Teatro Cavaionese - P.IVA 02702970233